Galzignano Terme

Localita’ amena e piacevole, ai confini con Battaglia Terme, Torreglia e Montegrotto Terme, conosciuta per interesse paesaggistico, termale e turistico.
Il territorio fu abitato fin dal secondo millennio avanti Cristo, e durante l’Eta’ Romana divideva idealmente l’agro atestino da quello patavino come testimonia il ritrovamento nel 1922 di un cippo risalente al 141 a.C.
Anche questa zona fu interessata dalle vicende storico-politiche che coinvolsero l’intero comprensorio euganeo, dal Medioevo ad oggi.

Giardino storico di Villa Barbarigo
Il giardino fu realizzato nella seconda meta’ del Seicento dal nobile veneziano Antonio Barbarigo, fratello di S.Gregorio, ed e’ sicuramente uno dei giardini piu’ importanti del Veneto, sia per dimensioni (circa centocinquantamila metri quadri con piu’ di ottocento alberi e centoventisei essenze), sia per l’aspetto architettonico. Lo spazio e’ simmetrico, scandito da due assi cardinali; dal Bagno di Diana, l’antico ingresso, si sviluppano quattro peschiere, sedici fontane, settanta statue e tre scherzi d’acqua. Il merito della conservazione del giardino storico spetta ai Barbarigo ed ai loro successori (i nobili Michiel, i conti Martinengo, i conti Dona’ delle Rose); dal 1929 e’ di proprieta’ dei conti Pizzoni-Ardemani, attuali proprietari.